Sicurezza del trasporto su strada: il fissaggio del carico

Dal 20 maggio 2018 sono in vigore le disposizioni previste dal Decreto ministeriale n. 215 del 19 Maggio 2017 che prevede la verifica su strada della fissazione del carico.

Il suddetto decreto stabilisce i requisiti minimi per i controlli tecnici su strada dei veicoli commerciali per il trasporto di merci e persone che interessano una innumerevole molteplicità e varietà di elementi tecnici dei veicoli tra i quali c’è quello relativo alle modalità di fissazione del carico.

La verifica intende evitare la possibilità che i carichi subiscano anche minimi cambiamenti di posizione durante tutte le fasi di operatività del veicolo in modo tale da non interferire con la guida sicura o costituire minaccia per la vita, la salute, le cose o l’ambiente.

Si ricordano di seguito alcune dellenorme tecniche che consentono di calcolare le condizioni minime di sicurezza per fissare adeguatamente il carico:

Norma Descrizione Norma Descrizione
EN 12195-1 Calcolo delle forze di ancoraggio ISO 1161, ISO 1496 Contenitore ISO
EN 12640 Punti di ancoraggio EN 283 Casse mobili
EN 12642 Resistenza della struttura del veicolo EN 12641 Teloni impermeabili
EN 12195-2 Cinghie di tessuto di fibra chimica EUMOS 40511 Pali – Montanti
EN 12195-3 Catene di ancoraggio EUMOS 40509 Imballaggio per il trasporto
EN 12195-4 Funi di ancoraggio di acciaio    

 

La serie di norme sopra riportate consente, ad esempio, di calcolare il numero minimo di ancoraggi (cinghie) richiesto per fissare adeguatamente il carico in funzione di vari parametri, tra cui la massa del carico, il coefficiente di attrito, la tipologia e la disposizione delle cinghie, come previsto dalla norma EN 12195-1.

Fonte puntosicuro.it