Libretto di Famiglia LFO, prestazione occasionale Cpo, le istruzioni dell’Inps

Sono state pubblicate da Inps con la circolare n.107 del 5 luglio 2017 le indicazioni operative per disporre delle nuove modalità per le prestazioni di lavoro occasionale introdotte dalla Legge di conversione 21 giugno 2017 n.96.
Le prestazioni di lavoro occasionale oggetto della circolare sono Libretto di Famiglia LF e Contratto di prestazione occasionale Cpo.

IMPRESE – CPO
Almeno sessanta minuti prima dell’inizio della prestazione l’utilizzatore deve fornire a Inps: “dati identificativi del prestatore; la misura del compenso pattuita; il luogo di svolgimento della prestazione lavorativa; la data e l’ora di inizio e di termine della prestazione lavorativa;il settore di impiego del prestatore; altre informazioni per la gestione del rapporto di lavoro”.
Revoca della prestazione giornaliera nel caso in cui non fosse resa da comunicare entro il terzo giorno successivo a quello della prestazione annullata. Previste conferme e comunicazioni in tempo reale sulle avvenute comunicazioni via Sms e MyInps

FAMIGLIE – LF
Per quanto riguarda il Libretto di Famiglia “al termine della prestazione lavorativa, e comunque non oltre il terzo giorno del mese successivo a quello di svolgimento della prestazione stessa, l’utilizzatore tramite la piattaforma telematica INPS o avvalendosi dei servizi di contact center messi a disposizione dall’INPS è tenuto a comunicare: i dati identificativi del prestatore; il luogo di svolgimento della prestazione; il numero di titoli utilizzati per il pagamento della prestazione; la durata dellaprestazione; l’ambito di svolgimento della prestazione; altre informazioni per la gestione delrapporto”.
Pagamenti e compensi
Sia per LF che Cpo l’utilizzatore deve aver a disposizione il proprio portafoglio telematico e i versamenti possono essere effettuati co F24Elide, causale Lifa per LF e Cloc per Cpo. Per la PA modello F24Ep. Versamenti anche con PagoPa accessibile attraverso (PIN Inps, Carta Nazionale dei Servizi o dello SPID -Sistema Pubblico di Identità Digitale).
Le somme versate sono disponibili entro sette giorni.